Fabio Peloso

Impermanente

“Come una stella, il buio, la luce, una fantasia, la rugiada, una bolla, un sogno, un lampo, una nuvola così ogni cosa sia vista”

Da trent’anni inizio la giornata sedendo davanti al muro con le gambe incrociate, le mani in grembo con i pollici che si toccano leggermente e la schiena eretta. Cerco di lasciar cadere mente e corpo osservando l’andare e venire del respiro, quietamente seduto nel tutto che vive, quella condizione dell’essere che ci appare così nascosta perché in realtà è troppo evidente. Il nascosto di cui parlo è ciò che continuamente si manifesta, si esibisce, il mutare di tutte le cose che è motivo di sofferenza o di risveglio. Si tratta di sviluppare una consapevolezza dell’impermanenza, comprendere con il corpo che la realtà ha una struttura che è relativa, relazionale e transitoria in perenne trasformazione. Ho fatto questa premessa non per mettermi una medaglia di appartenenza perché il Buddhismo è di moda, ma perché ritengo che dietro l’opera d’arte debba esserci un fondo che la sostiene, che non può essere solo teorico o linguistico, ma che debba affondare le proprie radici nella vita. Se la pratica dello zazen avviene nel limite della gratuita rinuncia in una forma essenziale che manifesta l’indicibile, lo stesso avviene nei pochi centimetri di plexiglas vuoto che costituiscono il mio lavoro, dove nulla è rappresentato o tematizzato, in quel limite si mostra l’illimitato, l’indicibile. Vi è solo l’accadere del cambiamento delle rifrazioni della luce, vi è solo impermanenza, l’incessante mutamento che permea tutte le cose. Perciò la mia arte non nasce da un concetto, ma da un’ esperienza ottenibile attraverso la pratica della meditazione, in una forma che non imita l’iconografia orientale, ma dove la fruizione estetica è in se stessa una forma di esercizio meditativo che ha al centro la presenza del vuoto e dell’impermanenza.

Testo di Fabio Peloso

IMPERMANENTE
4 luglio 2015 - 2 agosto 2015

 

Fabio Peloso

"Non Due" 2003
Fabio Peloso

"IMPERMANENTE" 2015
Fabio Peloso

 

 

 

Via Stagio Stagi 12 e via Garibaldi 30, Pietrasanta (LU). Telefono +39 0584 70214
C.F. RLNSNN59A61D612N
P.IVA 01492370463

Privacy e Cookie | Preferenze Cookie | Area riservata